Primavera

21 marzo

Filastrocca di primavera
più lungo è il giorno,
più dolce la sera.
Domani forse tra l’erbetta
spunterà qualche violetta:
Oh prima viola fresca e nuova
beato i l primo che ti trova,
il tuo produmo gli dirà,
la primavera è giunta, è qua.
Gli altri signori non lo sanno
e ancora in inverno si crederanno,
magari persone di riguardo,
ma il loro calendario va in ritardo.

Questa poesia è di Rodari e ci rammenta di porre attenzione a tutto ciò che ci circonda, alla natura che è la prima a darci i segnali che si rinnova ad ogni ciclo di vita. Noi umani invece siamo fossilizzati e spesso concentrati sui beni materiali non apprezzando e non vivendo la vita come dono di Dio.  E’ giunto il momento in cui ciascuno di noi semini quel che desidera vedere fiorire. La primavera è il tempo della speranza e dei desideri, dell’equilibrio e dell’ispirazione.



aria di G.Allevi..…. (ascolta)

Annunci